È stato veramente molto fecondo il gocciolamento della immagine della pianta di agrumi attraverso il seme nella terra madre della Sicilia. Le piante di arancio, in qualsiasi forma e sotto le varie cultivar, sono esplose nella loro magnificenza sulla terra del Gorgonie, Trinacria. I giardini d’arancio hanno reso la Sicilia sublime con i colori sempre verdi delle foglie ed ancora i profumi lievi e delicati della zagara (fiore degli agrumi) ed infine il magnifico colore “arancio” che dà la sensazione che la luce del sole (gialla) si sia sposata con il fuoco del Dio Vulcano(rosso) materializzandosi in questo splendido frutto. Noi ne utilizziamo le forze nutritive del frutto mangiandolo fresco o facendo delle spremute al momento della necessità. Certamente i migliori benefici che si possono ricavarne provengono sempre dai prodotti freschi. Per coloro che non possono disporne abbiamo voluto produrre un succo d’arancia che si possa mantenere più a lungo nel tempo dopo la spremitura e che sia pronto utilizzo senza differenziarsi molto dalla spremuta fresca. Cosi è nato il succo d’arancia Salamita. Usiamo dei processi di spremitura che non danneggiano il succo e che lo rendono amaro a causa delle sostanze contenute nella buccia (limonane, olio essenziale, ecc) La pastorizzazione è lieve per evitare il danneggiamento della Vitamina C e quindi un abbassamento del suo contenuto. Tenendo la bottiglia di succo al buio e lontano da fonti di calore si evita l’ossidazione del prodotto e cioè l’imbrunimento del colore e la caduta di valore della vitamina C. Normalmente il succo da noi prodotto è estratto da arance bionde ed in particolare dalla cultivar Valencia Late. Si tratta di un succo puro di arancia 100% come se si producesse a casa. Non vi è aggiunta assolutamente di nulla alla sua naturalezza.